SEO per Ecommerce – 6 cose da sapere

SEO PER ECOMMERCE, I 6 CONSIGLI DI DIGITAL4EXPORT Assolutamente sì: il SEO per il vostro e-commerce è di fondamentale importanza. Strutturare un e-commerce in ottica SEO già dalle prime fasi, infatti, vi consentirà di ottenere un numero di visite e di vendite di gran lunga maggiore. Tutti gli e-commerce più famosi hanno alla base una […]

"

Leggi ancora

23 Novembre 2021

SEO PER ECOMMERCE, I 6 CONSIGLI DI DIGITAL4EXPORT

Assolutamente sì: il SEO per il vostro e-commerce è di fondamentale importanza. Strutturare un e-commerce in ottica SEO già dalle prime fasi, infatti, vi consentirà di ottenere un numero di visite e di vendite di gran lunga maggiore.

Tutti gli e-commerce più famosi hanno alla base una strategia SEO solida. Le pagine prodotto di questi shop online contengono titoli, sottotitoli, testi e url ottimizzati con parole chiave performanti.

Dunque, le logiche del SEO che abbiamo visto negli articoli precedenti sono applicabili anche all’e-commerce e a tutte le sue pagine.

Noi di Digital4Export abbiamo pensato a 6 best practice per rendere il vostro e-commerce funzionale e “user-friendly”.

1) Stabilite la mission del vostro e-commerce

Un’azienda dovrebbe avere ben chiare le idee principali che guidano il suo business, la vostra mission.

Per poter acquistare un prodotto, infatti, il cliente deve potersi fidare del brand e di voi.

Solitamente è necessario rispondere a queste domande per trovare la propria mission. Provate a porvi queste domande:

  • Cosa possono fare i clienti con il vostro prodotto?
  • Cosa rende unico il vostro prodotto?
  • Perché le persone dovrebbero comprare nel vostro e-commerce e non in un altro?
  • Qual è la ragione per cui vendiamo i prodotti?

Il secondo passo consiste nel rendere evidente la mission sul sito web. Vi consigliamo di seguire i seguenti passaggi:

  • create una pagina dedicata alla mission;
  • fate comparire la mission sulla homepage;
  • fate comparire la mission nei titoli e negli slogan;
  • aggiungete immagini che siano rappresentative della mission.

 

2) SEO per e-commerce: trovate la vostra nicchia e definite la vostra USP (unique selling proposition).

Per trovare una nicchia di potenziali clienti, dovete immedesimarvi in loro e comprendere le loro abitudini di acquisto. Questo vi consentirà di individuare le keyword migliori per il vostro e-commerce.

Anche questa operazione può essere facilitata da alcune domande:

  • Chi compra principalmente il vostro prodotto?
  • Quali sono i problemi che i clienti affrontano maggiormente?
  • A cosa tengono di più i clienti?
  • Quale problema può risolvere il vostro prodotto per loro?
  • Quale funzione o caratteristica del prodotto potrebbero trovare più utile?
  • Chi altro hanno preso in considerazione nella ricerca di prodotti simili?
  • Come possono usarli e cosa possono guadagnarci?

3) Struttura del sito per il SEO ecommerce.

La struttura del sito riguarda il modo in cui vengono raggruppati e presentati i contenuti ai visitatori del sito.

Una struttura del sito ben organizzata aiuterà i tuoi clienti a trovare ciò di cui hanno bisogno, aumentando così la loro soddisfazione.

Una buona struttura del sito aiuta anche al SEO e quindi al posizionamento del sito perché:

  • fa capire ai motori di ricerca che cosa offrite;
  • richiede una ricerca per prevenire i contenuti duplicati;
  • tiene conto degli aggiornamenti del sito nel tempo.

4) Utilizzare in modo intelligente le categorie e tag.

Per il vostro sito sono fondamentali le pagine di categoria.

Le categorie permettono un raggruppamento per argomenti similari.

Per esempio, in un negozio, possono esserci categorie come ‘Libri’, ‘Matite’, ‘Quaderni’ e ‘Calendari’. Poi, la categoria ‘Libri’ potrebbe essere suddivisa nelle sottocategorie ‘Libri di narrativa’ e ‘Libri di saggistica’.

I tag sono più specifici o dettagliati delle categorie. Tuttavia, non sono gerarchici ovvero valgono singolarmente e non fanno parte di una macro-“tag” come nel caso delle categorie.

Quando vengono nominate le categorie bisognerebbe assicurarsi di:

  • usare la lingua del pubblico;
  • dare nomi chiari e descrittivi alle categorie e ai tag;
  • non usare lo stesso nome per categorie, sottocategorie e tag;
  • nominare le categorie o tag usando sempre la stessa formula, o plurale o singolare.

È fondamentale creare pagine categoria che abbiano anche del contenuto descrittivo aggiuntivo. In queste pagine occorre includere anche:

  • testo informativo alla pagina della categoria che descrive i prodotti e i benefici;
  • immagini eccellenti;
  • titoli e sottotitoli;
  • fare conoscere disponibilità;
  • pulsanti di CTA (call-to-action)

 

5) Ottimizzare le pagine dei prodotti in ottica SEO

Ora entriamo più nello specifico: è il momento di ottimizzare ogni pagina prodotto. Significa che ad ogni prodotto andrà assegnata una parola chiave che avete individuato in precedenza.

Questa parola chiave andrà inserita nei in vari punti strategici per ogni pagina web:

  • url
  • SEO title
  • Meta descrizione
  • titolo pagina

Inoltre, è molto utile creare un’esperienza che assomigli in parte alla visita di un negozio fisico utilizzando molte immagini che li dimostrano in maniera accattivante.

Ecco alcuni consigli per scegliere immagini idonei che catturino l’interesse del visitatore:

  • usare immagini di alta qualità;
  • permettere alle persone di ingrandire l’immagine e vedere i dettagli;
  • aggiungere un numero sufficiente per dimostrare il prodotto da diverse angolazioni;
  • se il prodotto è disponibile in varie colorazioni, aggiungere un’immagine per ogni tipo;
  • fare vedere il prodotto all’interno di una ambientazione, mostrando per esempio il suo utilizzo.

Infine, è necessario ottimizzare le immagini per i motori di ricerca. Ecco qualche linea guida da seguire:

  • aggiungendo la tua frase chiave nel titolo dell’immagine;
  • usando il giusto formato dell’immagine;
  • ridimensionare le immagini;
  • aggiungere un alt-text alle immagini che spieghi cosa viene mostrato nell’immagine;
  • aggiungere dati strutturati sulle immagini.

I video sono ancora meglio per mostrare cosa possono fare i prodotti.

SEO ecommerce: le conclusioni di Digital4Export

Come avrete intuito, strutturare un e-commerce è un lavoro molto impegnativo. Per questo è necessario affidarsi a uno o più professionisti del settore per ottenere un negozio online che sia attivo e aggiornato.

Contattateci: saremo felici di proporvi il nostro intervento!

 

Se volete leggere maggiori dettagli e soprattutto pensate anche di approcciare un pubblico estero, leggete gli articoli dedicati sul nostro blog (SEO Internazionale).